Diverse Dislessie e diversi trattamenti – Lectio Magistralis – C. Termine

Cristiano Termine, Università dell’Insubria e UONPIA Varese
Introduzione:
Se consideriamo la lettura nella sua complessità e cerchiamo di scomporre cosa significa imparare a leggere e diventare degli efficienti lettori vediamo immediatamente che ci sono implicati compiti che risiedono in strutture diverse del nostro sistema nervoso: componenti linguistiche, visive, l’automatizzazione delle mappature che vengono fatte tra grafema e fonema, la possibilità di rendere non più necessaria la decodifica lettera per lettera – quindi passando al processo diretto, alla parola – fino all’estrazione del significato e alle questioni relative alla comprensione del testo.

La lettura è un processo che dal “basso” porta informazioni verso l'”alto”,però è anche dall’alto che riusciamo ad avvantaggiarci rispetto alla decodifica, quindi le due cose sono strettamente connesse.

Il nostro sistema ha necessità di fare entrare le informazioni nel nostro sistema visivo, ma dobbiamo pensare anche alle connessioni tra le strutture implicate nel processo, quelle deputate al linguaggio, alla vista, alla pronuncia della parola e quelle che dall’alto possono influenzare questo processo….

 

Milano, 29 maggio 2015 –  “La riabilitazione dei DSA: esperienze sui nuovi strumenti” – Università degli studi di Milano Bicocca.

 

 

0