Vogliamo raccontarvi il percorso che abbiamo fatto con SuperMappeX insieme a diverse centinaia di scuole italiane, attraverso due progetti  – “Zaino Aid” e “Solidarietà Digitale” – in cui Anastasis è un partner tecnologico specializzato nella progettazione e realizzazione di software per creare mappe concettuali multimediali. È in questo contesto che condividiamo con voi il webinar di avvio che Anastasis ha realizzato, insieme ai colleghi del Servizio Marconi TSI – Tecnologie della Società dell’Informazione, nell’ambito del Progetto “Solidarietà Digitale”.

Le mappe multimediali per l’apprendimento

Le mappe come mediatori tecnologici

Le mappe multimediali sono considerate a tutti gli effetti dei mediatori tecnologici di grande efficacia. Alla luce delle ricerche di Hattie, il mediatore didattico strumentale più efficace è la mappa concettuale. Nelle Indicazioni nazionali vigenti (MIUR, 2012) ne è sottolineata l’importanza come tecnica di supporto alla comprensione del testo e come strumento per organizzare le proprie idee (pianificazione, stesura e revisione di un testo) nel rispetto delle convenzioni grafiche. Inoltre, la mappa è raccomandata a tutti gli studenti per “riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale” (MIUR, 2012).

La rappresentazione grafica delle proprie conoscenze in mappa promuove un pensiero metacognitivo, riflessivo e divergente che permette di trasformare un sapere in competenza.

Le mappe per la didattica inclusiva

La mappe oltre ad essere uno strumento didattico per tutta la classe si configura anche come efficace strumento compensativo. L’efficacia delle mappe in una didattica inclusiva si può riassumere nei seguenti punti:

  • visualizzare le conoscenze secondo le proprie strategie cognitive (verbali o visive);
  • migliorare l’organizzazione delle conoscenze e la loro formalizzazione;
  • favorire attività di cooperative learning;
  • esplicitare le inferenze e le relazioni-collegamenti tra i concetti;
  • favorire la memorizzazione e il recupero delle informazioni e delle etichette lessicali;
  • favorire l’accesso a nuove conoscenze soprattutto quando la mappa è co-costruita o accompagnata dalla spiegazione del docente.

SuperMappeX nelle scuole: 2 esperienze

Il progetto “Zaino Aid” per le scuole italiane

Partendo da questi presupposti l’Associazione Italiana Dislessia (AID) e Anastasis, attraverso il progetto Zaino AID hanno messo in campo un bando riservato a 500 scuole italiane disponibili a mettersi in gioco concretamente per individuare e qualificare i modelli e gli strumenti per la didattica inclusiva e favorire la raccolta dei dati per misurare l’impatto generato sulla comunità educante. Il progetto è partito a ottobre del 2019 e sta coinvolgendo diverse migliaia di studenti e docenti.

Oltre a perseguire gli obiettivi prefissati, il progetto si è trovato di fronte all’emergenza Covid-19; dopo le prime settimane di disorientamento generale, l’accesso a SuperMappeX ha registrato aumenti considerevoli di utenti e soprattutto di produzione e scambio di mappe concettuali multimediali all’interno delle comunità educanti delle singole scuole. Attraverso 8 webinar (uno al mese) di accompagnamento, rivolti ai docenti delle scuole aderenti al progetto, Anastasis ha erogato formazione, consulenza, proposto modelli d’intervento e sopratutto favorito nella didattica l’uso delle mappe concettuali in tutte le discipline e fra tutti gli allievi delle classi coinvolte.

L’analisi d’impatto del progetto è a cura di AID – Associazione Italiana Dislessia, con il supporto e la supervisione di AIRIPA Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento. Nei prossimi mesi verrà prodotto un report con analisi dei dati quantitativi e qualitativi, anche in relazione a ciò che ha determinato l’emergenza Covid-19 attraverso la diffusione della didattica a distanza.

L’adesione al Progetto “Solidarietà Digitale”

In questi mesi di emergenza Anastasis ha ritenuto opportuno –  come altri player presenti sul mercato degli strumenti digitali educativi –  aderire al progetto “Solidarietà Digitale”, promosso dall’Ufficio Scolastico dell’Emilia-Romagna, offrendo gratuitamente a tutte le scuole, di ogni ordine e grado, della nostra regione, l’accesso incondizionato e gratuito alla piattaforma SuperMappeX Educational fino al 31 agosto 2020 (Puoi leggere i dettagli anche sul nostro Blog.)

Al momento registriamo l’attiva partecipazione di 60 scuole. Ecco perché oggi abbiamo il piacere di condividere con voi la videoregistrazione del webinar di avvio che Anastasis ha realizzato, insieme ai colleghi del Servizio Marconi TSI- Tecnologie della Società dell’Informazione, nell’ambito del Progetto “Solidarietà Digitale”.

Al webinar hanno partecipato circa 400 docenti (curriculari, di sostegno e animatori digitali) e anche con loro faremo un percorso di accompagnamento, con dei webinar mirati, sull’uso di SuperMappeX nelle strategie didattiche finalizzate all’uso delle mappe concettuali.

Abbiamo intrapreso un percorso con molti compagni di strada e siamo certi che altri ancora se ne aggiungeranno. Continueremo a condividere esperienze, risultati e soprattutto faremo del nostro meglio per migliorare i nostri strumenti e modelli di intervento, rivolti ad una platea sempre più consapevole ed esigente.

Questo webinar si è svolto il 18 maggio 2020, in collaborazione con Servizio Marconi TSI
Relatori:
Roberto Bondi, Coordinatore del Servizio Marconi TSI – USR RER, Tullio Maccarrone, Presidente della Cooperativa sociale Anastasis , Luigi Parisi e Giovanni Govoni, Servizio Marconi TSI – USR RER, Luca Grandi, Anastasis – Chairman e animatore del webinar: Roberto Vitali, Anastasis

mappe per la didattica inclusiva, anche a distanza

Crea e condividi le tue mappe online per una didattica inclusiva e collaborativa. Scopri di più

Pin It on Pinterest