Cosa sono i bisogni Educativi Speciali?

Studente e insegnante al pc

L'espressione “Bisogni Educativi Speciali” (BES) è entrata in uso in Italia da pochi anni.

Questo termine è stato introdotto a seguito della Direttiva ministeriale "Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Specialie organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“ (27 dicembre 2012)

La Direttiva aiuta a comprendere come una larga fascia di studenti abbia bisogno di una attenzione "speciale", per i più svariati motivi biologici, sociali o ambientali: differenze culturali, linguistiche, svantaggio sociale, disturbi specifici dell'apprendimento e / o disturbi evolutivi ecc.

I bisogni Educativi speciali sono individuati da tre grandi aree:

  • Disabilità e deficit motori e cognitivi
  • Disturbi specifici dell'apprendimento, dove non c'è quindi una disabilità ma la necessità di una azione educativa mirata
  • Difficoltà legate a fattori culturali, come per esempio la difficoltà di apprendimento in lingua italiana in ragazzi di altra madrelingua.

Anastasis da anni si occupa di creare strumenti e soluzioni che diano risposta ai bisogni Educativi. 

compensativiBES in ambito DSA

Il team di Anastasis sa che ogni studente è unico: per questo offriamo strumenti informatici flessibili e diversificati per ogni esigenza.
Consulta il catalogo
e la sezione Dislessia e DSA per scoprire gli strumenti disponibili.

ritardo-mentaleBES e Disabilità

Il team di Anastasis è impegnato da anni per offire strumenti di supporto per disabilità motorie, disturbi aspecifici dell'apprendimento, autismo, afasie, ipovisione.

Maggiori informazioni sui BES sono anche reperibili on line, per esempio sul sito del Ministero dell'Istruzione.