link al contenuto della pagina | link al menu di accesso rapido | link al menu generale | link alla ricerca sul sito
contenuto della pagina:
  • indietro
  • stampa

Dialogo tra un riabilitatore e un genitore su Sillabe

Come funziona la Riabilitazione a Distanza ed il software Sillabe
Breve spiegazione in forma di dialogo

Ambientazione: Qualsiasi città italiana, nello studio del Riabilitatore, le 18.30 circa di una sera autunnale.

Personaggi
R: Riabilitatore
S: Mamma di Giacomo, un bambino di IV elementare (e di altri due figli)


R: Signora, suo figlio ha bisogno di lavorare un po' sulla lettura. Niente di drammatico, solo un paio di mesi di sedute di training fatto tutti i giorni saranno sufficienti Mamma di Giacomo
S: Tutti i giorni per due mesi,. dottore? E io come faccio a venire qui tutti i giorni per due mesi? Abitiamo lontano, io e mio marito lavoriamo e poi dove lascio il suo fratellino con i nonni stanno in un'altra città?
R: Stia tranquilla, non le chiedo uno sforzo così grande! Non deve venire in studio tutti i giorni per due mesi. Verrà in studio solo qualche volta e gli altri giorni suo figlio farà esercizio invece a casa.
S: A casa, oddio!, ha già i compiti, io ho il lavoro, suo fratello, la spesa, le faccende di casa!!
R: Solo 10 minuti, solo 10 minuti al giorno, suo figlio ha bisogno di lei o di suo marito solo per dieci minuti al giorno, un quarto d'ora al massimo.
S: Così poco? Ma è possibile che con solo 10 minuti possa migliorare nella lettura?
R: Certo, suo figlio farà un trattamento che si chiama sublessicale. Ci sono studi clinici che dimostrano che 10 minuti al giorno, 7 giorni la settimana per due mesi danno risultati efficaci.
S: Ma, dottore, se mi fa la bronchite e non riesce a farli i 10 minuti?
R: Guardi,  se capita di saltare un giorno ogni tanto, pazienza, l'importante è che sia fedele il più possibile. Comunque il trattamento terminerà entro tre mesi al massimo. Tanto gli studi hanno dimostrato che andare avanti di più non serve a nulla e, comunque io osserverò i progressi di suo figlio dal mio studio e le telefonerò quando interrompere.
S: Ma come farà a saperlo?
R: Signora, avete internet a casa?
S: Si, ma con la chiavetta perché stiamo traslocando e abbiamo già disdetto l'ADSL, per caso serviva?
R: Non c'è problema, ADSL o Chiavetta, non importa, qualsiasi connessione internet va bene. Suo figlio deve usare il programma Sillabe, poi, ogni volta che l'ha usato o almeno una volta la settimana, mi deve mandare i dati (è facilissimo, c'è un pulsante apposta). RiabilitatoreI suoi dati arriveranno via Internet nel mio studio, io guarderò i suoi progressi e vi dirò quando interrompere.
S: e lei come farà a dire a Sillabe che mio figlio è migliorato e che deve fare esercizi + difficili? Mica entrerà nel computer di mio marito!!
R: Certo che no, non sarei nemmeno capace, ma soprattutto non ce n'è bisogno perché Sillabe è un programma autoadattativo.
S: Auto..deche?
R: Il software all'inizio farà fare un po' di esercizi a suo figlio, capirà da solo qual'è il livello giusto degli esercizi da cui partire, poi nel percorso gli  sottoporrà esercizi più o meno facili a seconda dei risultati che suo figlio otterrà. Io non interverrò, osserverò solo a distanza i suoi progressi...
S: Ma se è un programma per PC io e mio marito a che serviamo?
R: Vede signora, il PC non è una macchina intelligente, è veloce, ma è stupida..il computer mette sul video delle sillabe, suo figlio le leggerà, ma il computer non è mica capace di capire se Giacomo ha letto bene o male, se ha letto la sillaba giusta  o una sbagliata. Voi servite proprio per questo: se Giacomo legge la sillaba giusta, fate clic con il tasto sinistro del mouse, quello solito, insomma, se invece legge male o non legge non fate niente, tutto qui.
S: Ah, beh....., se è tutto qui ce la posso fare anch'io che di informatica non capisco nulla.
R: Certo, stia tranquilla che è facilissimo, tutti ce la possono fare.
S: Ma da quanto tempo c'è questo sistema?
R: Il sistema è recentissimo, ma i primi studi partono da molto lontano, dal 2004.
S: Lei mi garantisce che funziona?
R: Certo!
S: Ma quali sono gli altri vantaggi?
R: Per lei il vantaggio principale è evidente, non deve venire in studio tutti i giorni. Si rende conto cosa vuol dire?
S: Non me ne parli nemmeno! rabbrividisco al pensiero, corse come una pazza, il parcheggio che non si trova, la cena da preparare.....sono ben contenta, dottore!
R: Poi c'è da dire che facendo meno terapia in studio ho più tempo per fare sia le diagnosi che la riabilitazione. E questo per lei significa che, prima che io adottassi questo sistema, avrebbe aspettato diverse settimane in più, se non mesi! Cinno (bolognesismo per bambino)
S: Ah (pausa di silenzio elaborativo) non ci avevo pensato. In effetti ha ragione, se lei ha più tempo, può fare più pazienti e la loro attesa diminuisce..mmhhh....un buon servizio questo sistema...
R: soprattutto un buon servizio che funziona. Fare le cose è più facile che farle funzionare bene!
S: Allora va bene, facciamo così. Cosa devo fare?
R: Adesso mi lasci i dati di suo figlio che li inserisco nel mio sistema RIDI.
S: Ridi?
R: RIDI sta per RIabilitazione a DIstanza, è il sistema attraverso cui io vedo i risultati dei miei pazienti. Adesso abilito suo figlio e le invio in automatico una mail in cui ci sono le istruzioni su come acquistare il programma Sillabe.
S: Costa molto?
R: (sorridendo) Ma no, meno di un caffè al giorno per tutto il periodo del training...in totale 72 Euro tutto compreso
S: Ah, beh, almeno...sa con tre figli...il costo della vita...
R: Eh, lo so bene , ne ho tre anch'io...ma dicevo.., dopo averlo acquistato e installato, inizi ad usarlo con suo figlio seguendo le istruzioni che le verranno inviate ed io osserverò come vanno le cose. Se ci sono problemi mi telefoni e se io vedo qualcosa che non va la chiamerò io.
S: Ma quando devo aspettare per iniziare? Quando arriverà il pacco con Sillabe?
R: Pacco? Non ci sarà nessun pacco, io ho già attivato suo figlio, lei va sul sito di Anastasis, acquista Sillabe con la sua carta di credito, lo scarica, lo installa e già stasera può iniziare i primi 10 minuti.
S: Davvero?
R: Sì, davvero, la tecnologia aiuta, ogni tanto. E ricordi due cose: ogni volta finito l'esercizio, di elogiare suo figlio per l'impegno che ci mette e di spedirmi i risultati.
S: Grazie dottore, mi sento sollevata, ero tanto in ansia.
R: Non ne ha motivo.
Certo, la scienza non fa i miracoli, ma se fa bene il suo mestiere a braccetto con la tecnologia giusta, insieme possono semplificare la vita.